I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Via Garibaldi 11 - Luca Grimaldi


Via Garibaldi 11 - Luca Grimaldi

Via Garibaldi 11
( Guarda la cartina )
FondatoreLuca Grimaldi
ZonaStrade Nuove
Rollo 1576Bussolo 2 Titolari Luca Grimaldi q. Gerolamo
Rollo 1588Bussolo 2 Titolari Luca Grimaldi q. Gerolamo
Rollo 1599Bussolo 1 Titolari Luca Grimaldi q. Gerolamo
Rollo 1614Bussolo 1 Titolari Luca Grimaldi
Rollo 1664Bussolo 1 Titolari Federico de Franchi

L'originario palazzo fu costruito prima dell'inizio del cantiere di Strada Nuova, fra il 1530 e il 1540, per Luca Grimaldi. Nel 1711 il palazzo pass? ai Brignole-Sale, che gi? abitavano Palazzo Rosso.
L' edificio cinquecentesco, il cui ingresso dava su Salita San Francesco, venne demolito e ricostruito dall'architetto Giacomo Viano, rispettando i principali caratteri architettonici della strada cinquecentesca. Nel 1889 Maria Brignole-Sale De Ferrari, Duchessa di Galliera, lasci? il Palazzo al Comune di Genova perch? divenisse la sede del museo civico che la citt? ancora non possedeva.
Attraversato l'atrio monumentale, ricavato nello spazio prima occupato da un giardino pensile, tramite uno scalone adornato dalle due grandi statue di Giano e Giove, eseguite da Pierre Franqueville e gi? collocate nel palazzo cinquecentesco, si accede al vero pianterreno, che la conformazione del luogo obbligava a collocare a un livello pi? alto rispetto alla via.

Il palazzo ospita un'importante raccolta di pittura europea, italiana e genovese dal XVI al XVIII secolo, nella quale spiccano opere dei fiamminghi Hans Memling, Gerard David e Jan Provost, Rubens, Van Dyck, un capolavoro di Caravaggio ("Ecce Homo") e il pi? bel dipinto del genovese Alessandro Magnasco, il "Trattenimento in un giardino d'Albaro".

Ospita il Museo di Palazzo Bianco .