I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Vico Carmagnola 7 - Giovanni Garibaldi


Vico Carmagnola 7 - Giovanni Garibaldi

Vico Carmagnola 7
( Guarda la cartina )
FondatoreGiovanni Garibaldi
ZonaStrade Nuove
Rollo 1664Bussolo 2 Titolari Giannino Garibaldi e fratelli

Costruito tra il 1651 e il 1654 su fedecommesso di Giovanni Garibaldi, il palazzo ? contiguo alla piazza omonima (antica piazza dei Piccapietra).
Frutto di un'imponente operazione immobiliare, iniziata nel 1635, sl sito di diverse propriet? in rovina, tra cui una domus magna degli Spinola e dei Doria, l'edificio assume un ruolo "strategico" come collegamento tra la contrada dei Doria e il nuovo palazzo dei Pallavicini.
L'ingresso originario presso l'archivolto conduce in un atrio con cortile attorno a cui si svolge uno scalone a colonne, un tempo da qui era possibile accedere all'appartamento nobile attraverso loggiati aperti sul vasto terrazzo, ricavato dalla copertura di "mezzani" da reddito, che nella densit? edilizia dei vicoli supplisce al giardino.
La collocazione marginale del cortile, databile agli anni settanta del XVI secolo, mostra ancora una volta come la posizione centrale dello scalone non fosse indispensabile per rendere prestigiosa l'accoglienza di ospiti illustri nell'appartamento nobile.
Il nuovo ingresso su Vico Carmagnola ? frutto del recente accorpamento con una vicina casa Pallavicini, di cui ? rimasto il portale cinquecentesco, l'entrata del palazzo Guarnieri ? cos? rivolta verso l'ottocentesca via Carlo Felice (oggi via XXV Aprile).
Annoverato alla fine del XIX secolo tra le propriet? Gavotti, il palazzo viene trasformato in casa ad appartamenti dalla ricostruzione del dopoguerra.