I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Un blog su Genova


Silos Occhetti e il porto di Genova

Archiviato in: Curiosità, Genova e l'architettura — Inserito da Giovanni in data 15 novembre 2009 - 13:43 - Letto 9837 volte


Silos Occhetti Genova

E’ notizia di ieri che l’autorità portuale di Genova ha deciso di censire (e in parte di ristrutturare) i beni di interesse storico e artistico presenti in ambito portuale.
In particolare leggo:

L´inedita iniziativa dell´authority scatterà da Sampierdarena, con il deposito vinario “Silos Occhetti” e la centrale elettrica consortile. Davvero unico, il silos di Sampierdarena, una “torre in muratura” che racchiude al suo interno quattro grandi vasche circolari che arrivano a 35 metri di altezza. Costruito nel 1937, funziona (parzialmente) ancora oggi. L´intervento partirà dalle facciate esterne, poi si realizzeranno otto oblò circolari per assicurare una migliore illuminazione degli ambienti e si ripristineranno serramenti, intonaco e portone principale di ingresso.

Architettura unica e particolare questa di questo Silos Occhetti di cui non c’è molta traccia in rete. La foto sopra, bellissima, del 1948 è tratta da un libro francese intitolato “Le Port de Gênes et sa reconstruction. 1948” che da un’idea nuova di com’era il porto di Genova 60 anni fa.

Oltre al Silos Occhetti, bellissimo, è bello leggere la storia di questa “ricostruzione” post bellica e guardare le foto dell’epoca. In particolare le foto che mi hanno colpito sono due.


Stazione marittima[/caption]

La prima che rappresenta la stazione marittima molto prima che costruissero la sopraelevata, quindi ancora con un suo “senso” originale ed un incrocio di strade di una geometria perfetta.

Magazzini del cotone

La seconda con i Magazzini del Cotone in un tempo in cui il Porto Antico era ancora zona portuale e lavorativa e Renzo Piano era troppo giovane per immaginarne il futuro!

5 commenti »

  1. Mi fa piacere vedere che il nome Occhetti rimane ancora al porto di Genova come emblema della famiglia. Congratulazione a colui che ha desiderato inserire il silos nel contesto come entità storica del porto. Io sono il nipote di chi lo ha costruito

    Comment di paolo — 16 novembre 2009 @ 19:30

  2. Buongiorno, il Silos Occhetti di questa foto é davvero bellissimo, sapete indicarmi dove si trova esattamente ed eventuali foto “attuali”?

    Comment di Giovanni — 17 novembre 2009 @ 09:40

  3. Trovato su BING!
    Ecco il link al silos Occhetti!

    Comment di Giovanni — 17 novembre 2009 @ 12:17

  4. appartengo ad una famiglia di antica tradizione vinicola. Quando ero giovane, sentivo spesso mio padre e i miei zii citare la ditta Occhetti come un realtà mitica per quei tempi. Mi farebbe molto piacere che il silos Occhetti, restaurato e conservato, rimanesse come un monumento a ricordo e testimonianza di un passato ricco di significati.

    Comment di piero lomazzi — 14 novembre 2011 @ 17:00

  5. Sto studiando il silo Occhetti, su cui ho trovato diversi documenti, e vorrei entrare in contatto con la famiglia. Ringrazio fin d’ora chi vorrà fornirmi informazioni e contatti. Il silo si trova nel bacino di Sampierdarena, a calata Mogadiscio

    Comment di Giovanna Rosso — 4 luglio 2013 @ 10:03

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento





Le schede dei palazzi dei Rolli sono tratte dall'Atlante dei Palazzi Genovesi di Ennio Poleggi.


Visita anche i Forti e le Mura di Genova