I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Un blog su Genova


Nuovo corso di Laurea: Architettura del parcheggio

Archiviato in: Mugugno — Inserito da Giovanni in data 19 marzo 2009 - 07:03 - Letto 2985 volte

Visualizzazione ingrandita della mappa

A Genova la preside della Facoltà di Architettura Benedetta Spadolini sta pensando ad istituire un nuovo corso di Laurea: Architettura del parcheggio.

L’idea è altamente innovativa e si basa sul fatto che i centri storici delle città sono troppo a misura d’uomo e poco a misura d’auto. Si tratta di invertire i vecchi canoni che prevedono che le persone camminino lungo i vicoli, le stradine, le creuze dei centri storici. L’idea innovativa su cui si basa Architettura del parcheggio è quella di permettere l’accesso e il parcheggio alle macchine ma soprattutto quella di eliminare gli spazi per i pedoni.
E’ stato infatti calcolato che se non ci fossero i pedoni e gli spazi a loro dedicati come marciapiedi, isole pedonali, piazzette, scalette, panchine, etc., le macchine potrebbero parcheggiare tranquillamente sui marciapiedi, davanti ai portoni, davanti ai negozi, in questo modo si ricaverebbero tantissimi posti auto e si avrebbero notevoli vantaggi:

  • i negozianti sarebbero contenti
  • le persone potrebbero parcheggiare ognuno davanti al proprio portone
  • non sarebbe più necessario camminare

Per incontrarsi le persone potrebbero tranquillamente usare i vari siti di chat, incontri, facebook e myspace, ecologicamente, senza spostamenti da casa.

Per vedere i primi test propedeutici alla definizione del nuovo corso di Architettura del parcheggio è sufficiente recarsi in Stradone Sant’Agostino davanti alla facoltà di architettura di Genova, i marciapiedi sono stati abbassati in modo che le auto possano parcheggiare senza fatica. Vedrete poi manifestare Benedetta Spadolini contro i comunisti retrogradi del Comune di Genova che pensano ancora che la gente abbia voglia di camminare!


Architettura del Parcheggio
A breve aprono le iscrizioni


Il post è chiaramente ironico.
Ma è tragico sapere che la preside di architettura di Genova, Benedetta Spadolini, approva le manifestazioni contro il progetto Mercurio.
E’ tragico sapere che razza di architetti uscirà da quella facoltà se una preside invece di prendere esempio dalle migliori università d’Italia e del mondo che sono notoriamente in aree pedonali, aiuta la protesta degli scooteristi che vogliono arrivare sotto “casa” (e sotto “ufficio”, sotto “aula”, etc.) direttamente sulle due ruote.

Mi sarei aspettato delle proposte serie provenire dagli antichi muri della facoltà di architettura.
Considerato che la facoltà è raggiungibile facilmente dalla metro mi sarei aspettato la richiesta di incrementare le linee metro, la frequenza delle corse.
Considerato che c’è un bell’accesso tramite ascensori e scale mobili dal parcheggio della Marina mi sarei aspettato la ricerca di punti di parcheggio nelle aree della Marina.
Mi sarei aspettato la proposta di istituire bus navetta elettrici dalle stazioni ferroviarie per la facoltà.

Ma forse l’unica cosa che può uscire davvero da quelle teste è un corso di


Architettura del Parcheggio
A breve aprono le iscrizioni

1 commento »

  1. bé, però almeno lasciar parcheggiare i dueruote ai residenti…insomma già non è semplice vivere in centro storico, se poi ci si mettono anche i vigili a romper le scatole a chi usa moto o motorini, allora diviene impossibile.

    Comment di Lollo — 8 giugno 2009 @ 16:44

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento





Le schede dei palazzi dei Rolli sono tratte dall'Atlante dei Palazzi Genovesi di Ennio Poleggi.


Visita anche i Forti e le Mura di Genova