I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Un blog su Genova


Moschea a Genova

Archiviato in: Curiosità, Progetti su Genova — Inserito da Giovanni in data 30 luglio 2008 - 05:40 - Letto 25384 volte

La CommendaIn questa estate 2008 senza allarme caldo e con l’alga killer che si è un po’ defilata il tema dell’estate pur essendo nuovo e originale ha infiammato l’estate genovese come non mai: la moschea a Genova.
Al di là del progetto di costruirla a Coronata, progetto che sembra destinato a morire, il tema è molto dibattuto perchè il sindaco Marta Vincenzi ha fatto un accordo con la comunità islamica e da questo accordo è nato il desiderio che la moschea venga costruita in centro.
Quali luoghi in centro? E qual’è il luogo (di cui non si è ancora parlato) ma forse il più valido?

Ecco una cartina che evidenzia i luoghi di cui si è parlato in questi giorni:


Visualizzazione ingrandita della mappa

  • il molo, che ha strutture antiche e bellissime inutilizzate ma di difficile accessiblità
  • Commenda di Pre', struttura che non si presta ad una soluzione definitiva e che quindi non potrà che essere provvisoria
  • il palazzo della Dogana / Capitaneria, un po’ defilato ma in una zona di “valore”

Infine il posto che non è mai stato nominato ma che ritengo sarà quello in cui effettivamente si potrebbe fare la moschea (secondo me anche con minareto!):

  • Il Ponte Andrea Doria, in porto

Il Ponte Andrea Doria è infatti il pontile di imbarco dei traghetti per Marocco e Tunisia, chiaramente in zona portuale del demanio marittimo.
Costruire qui avrebbe tanti vantaggi:

  • è in centro ma non nel centro turistico
  • è un luogo di forte afflusso di islamici, soprattutto nel periodo estivo, per la partenza dei traghetti, è sarebbe interesse per tutti (anche per l’autorità portuale) costruire un luogo di attesa e di preghiera
  • è un luogo facilmente raggiungibile e dotato di spazio per parcheggi

Che ne pensate?

Attenzione! Per commenti stupidi, xenofobi, politici consiglio gli articoli del Secolo XIX, qui i commenti sono moderati, con tutto ciò che significa questa parola

2 commenti »

  1. beee… a me pare una cosa rimandabile… le cose piu importanti e piu urgenti sono altre
    a Genova serve un termovalorizzatore e due nuove discariche le strutture che ci sono ora sono al collasso entro due anni saremo sommersi dalla rumenta come a napoli o forse peggio.
    Ma è normale per una giunta di sinistra prima bisogna pensare agli ALTRI e poi SE sottolineo SE avanzano soldi potremmo con gli spiccioli mettere qualche toppa provvisoria ai genovesi.
    Questa prassi è consolidata, da decenni ormai le sinistre prima pensano ad aiutare gli altri e poi si dedicano ai loro elettori. Speriamo che i genovesi aprano gli occhi e finalmente alle prossime elezioni votino per loro stessi(che si stanno riducendo in miseria) e non per gli altri. Speriamo che le sinistre si accorgano che gli altri non hanno il diritto di voto e che finalmente facciano qualcosa di utile per i LORO elettori.
    Eppoi mi sembra ci sia anche qualcosa che si chiama diritto di reciprocita, cosa ancora in vigore nel nostro ordinamento giuridico attuale.
    Quando si potrà costruire una basilica a fes o a tunisi o a gadames ne riparliamo
    e dei poveri algerini cattolici massacrati a colpi di bastone e macete non se ne parla mai eppure le incursioni punitive di quest\’anno sono gia una decina e le vittime centinaia donne e bambini.
    Secondo me potremmo rimandare la moschea a quando avremmo superato la crisi economica (innescata dai petrolieri arabi)

    Comment di Loziorso dot com — 2 agosto 2008 @ 22:08

  2. Nel suo commento vi sono solo due incongruenze:
    1) la moschea comunque non sarebbe pagata con soldi pubblici, così come avviene per le chiese cattoliche
    2) nei paesi islamici di chise ce ne sono, eccome!

    Comment di Giovanni — 3 agosto 2008 @ 06:00

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento





Le schede dei palazzi dei Rolli sono tratte dall'Atlante dei Palazzi Genovesi di Ennio Poleggi.


Visita anche i Forti e le Mura di Genova