I palazzi dei Rolli di Genova - Una reggia repubblicana

Un blog su Genova


Visite guidate ai Palazzi dei Rolli di Genova

Archiviato in: Genova da amare, Genova da visitare — Inserito da Giovanni in data 27 febbraio 2007 - 07:03 - Letto 75618 volte

I palazzi dei Rolli di Genova sono un complesso architettonico variegato e frammentato che è difficile da comprendere senza una buona preparazione. I circa 150 palazzi che hanno fatto parte dei 5 rolli conosciuti si dipanano atraverso la città antica in modo organico per l’epoca ma decisamente più frastagliato se visto con gli occhi del viaggiatore moderno.

Uno dei metodi migliori per conoscere i palazzi nel loro insieme è quello di sezionarli per zona, utilizzando l’elenco dei palazzi dei Rolli suddiviso per zone si riesce perlomeno ad inquadrare le linee di traffico dell’antichità. Percorrere canneto il lungo, il vico dritto o le strade nuove ci da’ un’idea di come i traffici (commerciali) fossero sviluppati tra il 1500 e il 1600.

Una ulteriore difficoltà è riuscire ad accedere ai palazzi, per buona parte privati e suddivisi in appartamenti. I genovesi sono notoriamente chiusi, non vi chiameranno per farvi vedere la bellezza degli atri o degli scaloni ma probabilmente lasceranno il portone socchiuso e se chiederete vi lasceranno sicuramente entrare. C’è un forte orgoglio e un grande senso di appartenenza nei confronti di questi antichi, a volte anche fatiscenti, palazzi.

Chiaramente con la proclamazione a patrimonio dell’Umanità i palazzi dei Rolli stanno entrando nei tour guidati di un po’ tutte le associazioni turistiche di Genova. In particolare Palazzo Ducale organizza fino al 2 giugno 2007, tutti i sabati, delle visite guidate decisamente complete e che consiglio a tutti come primo approccio.

Gli itinerari tra i palazzi dei Rolli partono ogni sabato alle 15:30 con un costo di 10 euro comprensivi degli accessi ai musei (alcuni dei palazzi dei rolli sono infatti musei comunali o statali).
Per prenotarsi ci si può recare al bookshop di Via Garibaldi o telefonare allo 010 2759185.

2 commenti »

  1. I percorsi narrativi genovesi: passeggiate guidate in centro storico, divertenti, curiose e interessanti, per scoprire e appassionarsi a Genova!
    CALENDARIO DI FEBBRAIO 2008

    DOMENICA 3 – ORE 10.00
    Sulle strade di Garibaldi e Mazzini
    Delusioni e vittorie, intrighi e pettegolezzi: il risorgimento passa con forza da Genova, nodo cruciale di uno dei periodi più affascinanti della storia italiana. Seguendo Garibaldi e Mazzini, scoprirete i luoghi in cui i grandi eroi si mossero, ove congiurarono e vennero traditi. Percorrendo il labirinto dei vicoli del centro storico, vedrete la Torre Grimadina, dove Iacopo Ruffini si tolse la vita per non tradire i compagni, il palazzo in cui Mazzini nacque, quello in cui, giovinetto, venne affiliato alla carboneria, e quello in cui venne ingannato. Quindi l’albergo in cui si consumò una drammatica storia d’amore che coinvolse il giovane Camillo Benso conte di Cavour, la casa ove nacque Mameli, autore dell’Inno d’Italia e martire della Repubblica Romana. Seguendo la guida, scoprirete come accanto alla storia ufficiale fioriscano numerose altre piccole storie curiose di vita quotidiana, personaggi minori ma significativi, atmosfere di un tempo passato, per ricreare vividamente uno dei più significativi periodi storici della nostra Italia. Prezzo a persona 10 euro

    DOMENICA 3 – ORE 15.00
    Cose mai viste
    Avevate mai fatto caso che le statue sulla facciata di Palazzo Ducale hanno pesanti catene di ferro ai polsi? Oppure vi siete chiesti come mai sulla facciata della cattedrale è stato scolpito un cagnolino? Queste e mille altre bizzarrie vi verranno svelate seguendo la guida lungo un itinerario che vi mostrerà come a fianco della grande storia ufficiale di Genova si celino numerose altre storie, seducenti e insolite. Scoprirete vicoli e piazzette insospettati. Le chiese vi riveleranno i loro segreti e anche i monumenti più noti vi appariranno in una nuova luce, quando piccoli particolari che spesso passano inosservati vi racconteranno aneddoti e curiosità del passato. Prezzo a persona 10 euro (a fine percorso visitiamo il museo di Santa Maria di Castello)

    MERCOLEDI\\\’ 6 – ORE 21.00
    Cronaca nera nella storia
    Ai bestemmiatori si tagliava la lingua, alle mogli infedeli il naso. Dove? A Genova, nel Palazzetto Criminale. Vicino alle oscure celle della Grimaldina, ove si tolse la vita, per non tradire i compagni, Iacopo Ruffini. Seguendo la guida scoprirete il lato ‘nero’ del passato della città: attraverso i crimini e i fatti di sangue che vi accaddero, farete la conoscenza di malfattori di buon cuore come O Serronetto, o originali quali la banda dei ladri di cappelli; vi commuoverete sul destino del doge Paolo da Novi, accusato di alto tradimento e brutalmente squartato, e del compositore Stradella, genio barocco, che in piazza Banchi pagò con la vita il suo ardire. Di vicolo in vicolo, streghe arse sul rogo e risse di pittori riprenderanno vita, svelandovi i retroscena della Superba, il suo lato oscuro. Prezzo a persona 10 euro

    DOMENICA 10 – ORE 15.00
    Genova com\\\’era
    Quando i tram erano a cavalli e i vetturini portavano la tuba. Quando Piccapietra era un labirinto di vicoli oscuri e stretti intorno alla Porta Aurea. Quando, al posto di piazza Dante, c’era piazza Ponticello, il cuore popolare di Genova, proprio a due passi dal carcere di sant’Andrea. Luoghi e storie di un ieri al tempo stesso lontano e vicino riacquisteranno corpo, grazie alle parole della guida, in un affascinante itinerario per riscoprire la città del milleottocento, i suoi protagonisti, eventi e pettegolezzi curiosi . Come un’antica cartolina in bianco e nero, la Genova dei vostri nonni riprenderà vita, animandosi di personaggi grandi e piccini, di imponenti lavori urbanistici, di tresche politiche e episodi testimonianza di un modo di vivere ormai dimenticato. Il percorso comprende la visita al museo di Sant\\\’Agostino dove potrete vedere alcune opere di scultura e pittura che appartenevano agli edifici distrutti per la creazione della città dell\\\’Ottocento e del Novecento. Concluderemo la passeggiata seduti comodamente in un bar, dove vi mostreremo alcune foto tratte da antiche cartoline, sorseggiando un tè o cioccolata calda accompagnata da biscotti. Prezzo per persona 12 euro (compreso una bibita calda con biscotti). L\\\’ingresso al museo di Sant\\\’Agostino è gratuito per i residenti nel comune di Genova – il prezzo del biglietto per i non residenti è 2,80 euro.

    MARTEDI\\\’ 12 - ORE 19.00
    Sotto le torri, i pentoloni
    Un itinerario assolutamente nuovo per riscoprire il fascino della città medievale: Porta Soprana, Campo Pisano, torre Embriaci, visti però non attraverso i grandi eventi ma seguendo il filo della vita quotidiana. Come viveva la gente fra quelle pietre oggi fredde e lontane? Come dormiva? Cosa sognava? E, soprattutto cosa mangiavano cavalieri e dame, contadini e scudieri? Il cibo, lungi dall’essere un semplice corollario, è un dato culturale di altissima importanza, che ci apre inusitati spiragli sul passato. Quindi il nostro itinerario si concluderà in un suggestivo locale del centro, ove vi verranno svelati gli antichi usi e costumi alimentari, curiosità e piccoli segreti. Il tutto, gustando una autentica ricetta medievale, che, grazie alle istruzioni della guida, potrete provare a riproporre ai vostri ospiti… riscoprendo nella vostra cucina aromi e gusti dimenticati. Prezzo a persona 15 euro (aperitivo medievale incluso)

    MERCOLEDI\\\’ 13 – ORE 21.00
    Le donne genovesi
    Nel passato furono gli uomini a fare la storia. Ma, a fianco di quella ufficiale, le donne ne tesserono un’altra, a volte sommessa, quasi invisibile, a volte grande ed eroica. Evocate dalla guida, nei luoghi dove vissero e operarono, le donne genovesi per un sera riprendono voce e corpo, e narrano di sè, della propria esistenza. Anna suicida per amore, Pellina vittoriosa su uno sgradevole pretendente, Caterina e Virginia dedite ai poveri e all’amore di Dio divorante… Sante e popolane, vezzose dame ottocentesche e donne di malaffare, attraverso i secoli ci raccontano di una città in cui furono attive protagoniste con le loro storie, liete e drammatiche. Prezzo a persona 10 euro

    DOMENICA 17 – ORE 10.00
    Il cimitero monumentale di Staglieno
    Volti di marmo, i tratti addolciti da un velo di polvere secolare. Angeli in volo ad ali spiegate. Merletti scolpiti nel minimo dettaglio, mani giunte in preghiera. Lungi dall’esser un luogo cupo e macabro, il Cimitero Monumentale di Staglieno vi si offre in tutto il suo fascino e inaudita ricchezza di statue, storie e aneddoti curiosi. Seguendo la guida, potrete conoscere la vita di Caterina, la venditrice di noccioline, e rimanere stregati dalle procaci forme dell’angelo della tomba Oneto: ogni scultura vi svelerà segreti di arte e di vite passate, finchè non raggiungerete infine la collina, verde e ombrosa dopo tanto rigore di pietra, ove gli imponenti mausolei di famiglia si alternano romanticamente a ciuffi d’alberi, cascate d’edera ed antiche lapidi semicancellate, in un itinerario sorprendente e inaspettato.
    Prezzo per persona 10 euro

    MERCOLEDI\\\’ 20 – ORE 21.00 La storia dei nomi
    Come non stupirsi davanti ai nomi di alcune delle strade di Genova? Nomi romantici, come vico dell’Amor perfetto, o legati agli antichi mestieri, come via degli Orefici; o ancora, incomprensibili oggi, Via di Scurreria ad esempio. Fascino evocativo di parole che, finalmente svelate nella loro origine e senso, acquisteranno nuovi significati durante la visita. E partendo dai nomi, di strada in strada la guida vi rivelerà i fatti salienti che in quei luoghi si svolsero, le curiosità, gli aneddoti, così da farvi riscoprire una città del passato vivissima, fervida di attività e gremita di curiosi personaggi. Prezzo a persona 10 euro

    VENERDI\\\’ 22 – ORE 15.30
    Genova nascosta
    Genova città misteriosa, città nascosta. Cosa si cela dietro i suoi portoni? Dallo splendore di via Garibaldi ai più oscuri vicoli, si spalancheranno per voi decine di porte: la sorpresa è assicurata. Chiostri nascosti, preziosi azulejos rinascimentali, fregi d’ardesia, ninfei grondanti stalattiti al cui centro una marmorea Venere pare sospirare… Gli atri dei palazzi vi racconteranno le storie del loro passato, di chi ci viveva, di quanti li hanno attraversati in un frusciar di gonne e rifulger di sete. Storia dell’arte e storie quotidiane si intrecceranno per ridar vita a secoli lontani, diverse in ogni palazzo, in ogni chiesa. I portali sveleranno i messaggi che volevano dare, così come gli affreschi interni, raffiguranti scene eroiche di guerra o delicatamente decorativi: seguendo la guida, ascoltando le sue parole, ogni portone che si aprirà vi aprirà anche uno spiraglio sulla Genova del passato. Prezzo a persona 10 euro

    SABATO 23 – ORE 10.00
    Botteghe storiche
    Un vicolo stretto, di quelli in cui raramente si passa, l’insegna di un barbiere; ma non appena la guida vi condurrà oltre la soglia rimarrete abbagliati da un tripudio di specchi e vetri liberty, con la sensazione di essere tornati indietro di un secolo. E’ l’antica barberia di vico Caprettari, tanto rara e preziosa da essere protetta dal Fai: una fra le tappe più affascinati di questo nostro itinerario che vi condurrà alla riscoperta di antichi mestieri e botteghe in cui ancora si respirano profumi d’altri tempi. Scaffali scolpiti e vasi di farmacia, carte fabbricate a mano e rilegate, antichi libri coperti dall’impalpabile polvere del tempo, soldatini di latta e bambole di porcellana che furono la gioia dei nostri nonni e che ancora conservano nei loro occhi dipinti il ricordo di un’epoca diversa; e poi le dolcezze di Klainguti, fornitore ufficiale di casa Savoia, via dei Macelli, dove la guida vi racconterà storie curiose e aneddoti su quella rissosa Corporazione che furono i macellai nel medioevo, via degli Orefici… Per concludere in tutta dolcezza scoprendo i segreti della fabbrica di cioccolata Viganotti, ove verrete introdotti nel laboratorio e vedrete nascere da una grezza massa di cacao i più tradizionali cioccolatini, tentazione irresistibile… Prezzo a persona 10 euro

    DOMENICA 24 – ORE 15.00
    Genova dipinta
    La principessa è incatenata ad uno scoglio, in balia del drago, ma ecco che giunge un cavaliere a liberarla, scintillante nella sua armatura. Non è l’inizio di un film fantasy, ma l’affresco che campeggia sulla facciata di palazzo San Giorgio: scopritene con noi l’affascinante storia, lasciatevi guidare in un percorso che attraverso gli affreschi del centro storico vi rivelerà il passato di Genova, le sue tradizioni e i suoi miti. Con il naso rivolto all’insù, seguendo la guida, storie dipinte vi racconteranno la vita e le vicissitudini delle famiglie che vissero nei palazzi dei Rolli, dei pittori che le realizzarono, nonchè il senso storico del messaggio che quelle immagini volevano avere. Scoprirete così chi è la donna bionda che spia fuori da una finestra dipinta su Palazzo Imperiale, e cosa rappresentano le complesse, imponenti figure, che campeggiano su palazzo Squarciafico. All\\\’inizio del percorso è inclusa la visita nella sontuosa dimora che fu di Tobia Pallavicino in Strada Nuova, ove gli affreschi interni si animano di Dei dell’antica Roma, e culminano nel sogno scintillante delle Storie d’Enea nella Galleria Dorata, uno dei gioielli più preziosi della meravigliosa strada. Prezzo a persona 15 euro (incluso l\\\’ingresso al palazzo Tobia Pallavicino)

    MERCOLEDI\\\’ 27 – ORE 21.00
    Le Case chiuse
    Un itinerario che illustra, in modo garbato e lieve, i luoghi e i personaggi legati alla professione ‘più antica del mondo’. Da via Garibaldi, allora Monte Albano, dove sorgeva il quartiere di tolleranza fin al XVI secolo, alle più recenti case chiuse, testimonianze di un passato a noi ancora prossimo. Gustosi aneddoti e ricordi malinconici del Lepre e del Superba, curiosità sulle regole che vi vigevano, sulle maitresses e le ragazze che vi lavoravano, per rievocare una città assolutamente privata e al tempo stesso pubblica, nei suoi luoghi di ‘divertimento’ e nei suoi protagonisti. Prezzo a persona 10 euro

    Per partecipare ai percorsi a tema di Itinera, è necessario prenotare al numero 0106091603 oppure 3462231872.
    Il luogo d\\\’incontro e il metodo di pagamento vengono comunicati telefonicamente al momento della prenotazione.

    Comment di Percorsi narrativi genovesi — 1 febbraio 2008 @ 10:34

  2. Genova stupisce genovesi e foresti: la città non smette mai di stupire sia i turisti, che rimangono affascinati da tanta bellezza chiusa tra vicoli stretti, sia i genovesi stessi, che stanno riscoprendo una città nascosta e affascinante; la città che tutti i giorni viviamo, con le sue strade che distrattamente percorriamo per andare in ufficio o a scuola, ha da offrirci moltissimo: si tratta solo di voler guardare con più attenzione.
    La storia della nostra città è scritta su pietre e muri, facciate dipinte e portali scolpiti, madonnette e lapidi, logge e sovrapporta… difficile decifrarne i segni senza una brava guida.

    Da circa quattro 4 anni Itinera propone percorsi narrativi in centro storico per genovesi e turisti curiosi: non si tratta dei classici percorsi turistici, ma di appuntamenti con la curiosità e la scoperta dell\’ affascinante storia genovese. Le guide di Itinera raccontano ai partecipanti i particolari meno noti, le storie e gli aneddoti curiosi, le leggende e i misteri di cronaca del passato, le abitudini di vita quotidiana dei nostri antenati.

    Ecco alcuni commenti di chi ha partecipato ai percorsi narrativi di Itinera, in questi anni:

    “Itinera permette di scoprire ed apprezzare ciò che è insolito di Genova agli stessi genovesi, dove nulla è scontato”.

    “Trovo sia stupendo fare la turista nella propria città ed è questo che permette Itinera\

    Comment di Percorsi narrativi genovesi — 11 giugno 2008 @ 10:57

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento





Le schede dei palazzi dei Rolli sono tratte dall'Atlante dei Palazzi Genovesi di Ennio Poleggi.


Visita anche i Forti e le Mura di Genova